Dopo questi duri mesi di quarantena, finalmente la tanto attesa fase 2 è arrivata, portandosi dietro la grande responsabilità della riapertura delle attività produttive.

Dai bar alle tabaccherie, dalle fabbriche ai ristoranti, tutto è tornato in moto – in alcuni casi, non ancora a pieno regime – per aiutare l’economia del Paese e, soprattutto, delle famiglie italiane che sono rimaste fortemente impattate da questo stop improvviso e forzato dagli eventi: insieme a tutto questo, sono ripartite anche tantissime aziende, molte delle quali con la necessità di tenere i dipendenti al sicuro durante viaggi o trasferte di lavoro che, per molte realtà, sono il sale della produzione. Ma come organizzarsi in tempi di pandemia da Covid-19?

 

Mezzi sanificati e distanzia sociale

Come chiarito da decreti ed ordinanze, durante questa nuova fase non sarà più la quarantena a fare da scudo contro il contagio; al suo posto ci saranno soltanto due elementi:

  • la distanza sociale (valutata in almeno un metro);
  • la mascherina.

Con le relative differenze di regione in regione, in effetti, saranno queste due precauzioni a tenerci lontano dai guai, insieme ad altri piccoli accorgimenti che si inseriranno all’interno delle dinamiche delle nostre vite di sempre. Esempi ne sono il termometro a raggi infrarossi che si accerterà della temperatura di chi si appresta ad entrare in un negozio o in ufficio e il gel disinfettante per sanificare le mani che ogni shop, supermercato e luogo pubblico dovrà esporre al suo ingresso e, eventualmente, anche in qualche postazione interna.

Ma come fare, quindi, per i viaggi in bus? Cosa si è previsto affiché siano sempre sicuri e in linea con le normative vigenti?

Anche in questo caso, ci si rifà al distanziamento e alla protezione.

Noi di D’Agostino Tour abbiamo riorganizzato il nostro servizio di transfer per le aziende in modo da garantire ai nostri passeggeri il massimo del comfort e della sicurezza. Nel pieno rispetto delle disposizioni governative e del Ministero della Salute, infatti, mettiamo a disposizione il nostro intero parco auto (monovolume, minibus e autobus) con l’accortezza della sanificazione quotidiana e il costante impiego del 50% della loro capienza effettiva.

In sostanza, le monovolume ospiteranno solo 3 persone (invece di 6), i minibus solo 10 (invece di 20) e gli autobus solo 50 (invece di 100); il tutto mantenendo inalterata la qualità della nostra offerta – fondata su puntualità ed efficienza – e conservando la possibilità del noleggio con conducente.

 

Il nostro contributo per restare il vostro punto di riferimento, anche e soprattutto in un momento storico così particolare!