Voglia di un bel viaggio autunnale?

Se le giornate ancora calde ed assolate di questo periodo vi stanno ispirando per qualche gita fuori porta avete due alternative:

  • dedicarvi ad un tour regionale che vi porti a scoprire le bellezze ed i sapori del luogo;
  • concentrarvi su una città in particolare e spendere lì tutto il vostro tempo, tra luoghi tipici dove mangiare, divertirsi e conquistare qualche bel souvenir.

Ma quali sono le regioni italiane più gettonate per questa fase dell’anno tinta di toni caldi e avvolgenti?

Le mete italiane più amate

Impossibile non partire dalla capitale: tutta la regione Lazio, in realtà, offre panorami, bellezze artistiche e sapori tradizionali a cui è difficile dire di no per una scampagnata spensierata.

La stagione autunnale, in particolare, rappresenta il momento della vendemmia, delle sagre, del vino dei Castelli, delle degustazioni gastronomiche: ad Ariccia, proprio in questo periodo, prende vita la Sagra della Porchetta che attira ogni anno tantissimi estimatori da tutta Italia ed oltre.

Per chi, invece, preferisce qualcosa di più “gelido” e meno casereccio, sicuramente l’Alto Adige offre tutto quello che si può desiderare, con skyline davvero mozzafiato che si specchiano in laghi immensi e incontaminati e luoghi dove davvero il relax è di casa ed è possibile disintossicarsi dalla routine quotidiana.

Ritornando verso il centro ed inoltrandoci verso il sud, impossibile non citare di nuovo la Toscana che, con i suoi prodotti tipici e la perfetta combo tra cultura e natura è una località sempre affollata, e non solo in autunno: basti pensare alle meravigliose Terme di Saturnia che offrono, oltre allo stabilimento termale, anche una vasta area ad accesso libero h24 molto frequentata anche di notte.

Allungandosi verso la Puglia, la Basilicata e la Campania, poi, è possibile persino fare un ultimo bagno al mare: in queste regioni, infatti, l’autunno viene vissuto quasi come un prolungamento naturale dell’estate poiché le temperature restano a lungo miti e piacevoli, fatta eccezione per qualche fugace temporale che comincia a fare capolino, innaffiando tutti i campi coltivati dai quali viene estratto il buon cibo servito nelle locande locali. Qui sarà possibile anche cimentarsi nella degustazione di prodotti unici, irreperibili altrove, non solo per la preparazione e  le ricette proposte ma anche per le intrinseche proprietà organolettiche.

Amate i tour a due ruote?

Allora non potete perdervi gli scorci offerti dalla Costiera Amalfitana, frequentata ogni anno da tantissimi motociclisti che si radunando proprio in zona per percorrerne gli angoli più belli: è possibile addirittura studiare itinerari tematici, per intersecare le strade a picco sul mare con le bontà del luogo, come le delizie al limone, la santarosa (la “cugina” della sfogliatella) e la salatissima e gustosissima colatura di alici.

 

Insomma, non c’è che l’imbarazzo della scelta!