L’autunno è arrivato già da un pezzo ma, fortunatamente, ci sta regalando ancora giornate assolate e godibili: quale occasione migliore per passare un weekend all’aria aperta, magari facendo un tour in qualche bella regione panoramica?

Anzi, quando il sole non è troppo caldo e le zanzare cedono il posto alle lucciole, un viaggio spensierato sa farsi assaporare anche meglio!

Se siete in cerca di qualche consiglio sulle tappe imperdibili nella regione degli Uffizi e delle atmosfere country, ecco qualche dritta!

Tanti tour, tutti da “gustare”

Impossibile dissociare la Toscana non solo dal suo patrimonio naturalistico e artistico, ma anche da quello enogastronomico: visitare le sue città ed i suoi paesini senza perdersi nelle sue osterie e botteghe per gustare tutti quegli eccellenti vini ed il buon cibo sarebbe un’eresia!

Un’idea può essere quella di partire da Siena, la città del Palio, per darsi l’opportunità di visitare il Sud della regione, costellato dal Brunello della zona adiacente a Montalcino e dai vigneti legati alla produzione del vino di Montepulciano.

Da qui, una visita alle Torri degli Ardinghelli di San Gimignano e/o una degustazione (di vini e di castelli) nel Chianti è d’obbligo: si tratta di uno dei tour panoramici più rilassanti non solo della regione, ma forse dell’intera Italia (imperdibile anche l’affascinante borgo medievale di Monteriggioni!).

Per gli amanti della natura, poi, irrinunciabile è il Parco Nazionale delle Cinque Terre, un piccolo angolo di paradiso dove terra e mare si fondono e si confondono per dare vita a paesaggi davvero mozzafiato ed indimenticabili.

Un altro suggerimento, soprattutto per gli amici degli animali, è informarsi sulle associazioni che permettono di partecipare ad iniziative come la caccia al tartufo, rigorosamente con guida professionale, che si associa sempre ad ottime degustazioni, pranzi gustosissimi e vivaci bicchieri di vino locale; ancora, è possibile effettuare escursioni a cavallo, con passeggiate immerse nella natura che promettono emozioni a fior di pelle.

Ma, come sappiamo, anche chi è interessato all’arte qui trova davvero un luogo impareggiabile con cui confrontarsi: dal Duomo al Museo Civico di Siena, passando per gli Uffizi di Firenze e le meraviglie di Pisa (torre inclusa), c’è solo l’imbarazzo della scelta: bisogna, quindi, stabilire al meglio l’itinerario da seguire per  andare alla scoperta delle cose che non si ha alcuna intenzione di perdere!

 

Infine, per chi vuole concludere il giro con un’esperienza food a 360°, è possibile rifugiarsi presso “Le Cesarine“, nei dintorni di Arezzo: si tratta della prima rete italiana di cucina coordinata, gestita a livello nazionale da uno staff dedicato; un nugolo di veri e propri ambasciatori del patrimonio culinario italiano animati dalla passione per la cucina tradizionale. All’interno della sede è possibile conoscere tutte le “Cesarine”, accuratamente selezionate da esperti del settore, partecipare ad eventi gastronomici e gustare prodotti locali e menù raffinati a base di ricette della tradizione locale tramandate di generazione in generazione.

 

E, se nel frattempo vi fosse venuta voglia di protrarre la vacanza di qualche giorno… a Livorno potrete fare la “follia” di imbarcarvi in crociera!

 

Sarebbe veramente impossibile, ad ogni modo, citare tutti i luoghi della Toscana che varrebbero un tour: l’imperativo deve essere “andare alla scoperta“, poiché spesso i luoghi più belli sono proprio quelli che non ci si aspettava di visitare!