Si preannuncia già pieno zeppo di novità il Busworld Europe 2019, l’attesissimo appuntamento in materia di bus expo che si svolgerà a Bruxelles tra il 18 ed il 23 Ottobre.

Per l’evento, in concomitanza con il crescente trend che guarda all’ibrido e all’elettrico, la Solaris Bus, azienda polacca operante nel settore dal ’99, presenterà un nuovo gioiellino che del tutto nuovo non è: stiamo parlando dell’Urbino 18 Electric che equipaggerà, però, delle batterie aggiornate.

Più energia

79 kWh al posto di 50: è questa la miglioria introdotta sui veicoli elettrici firmati Solaris che verranno presentati a Bruxelles. Un elemento importante che diventa cardine dell’intero prodotto viste le critiche che ancora oggi vengono riservate ai veicoli elettrici per la durata dell’energia e la difficoltà con la quale reperire delle colonnine per la ricarica.

L’azienda, infatti, ha annunciato di aver cambiato il fornitore delle celle, potendo, così, dar vita al modello di batterie Solaris High Energy +, capaci di immagazzinare 79 kWh in un unico modulo, nello stesso spazio dove oggi ne troviamo 50: un bel salto in avanti (quasi il 60% in più)!

Ma come è stato possibile rendere realtà tutto questo?

Se a giovarne è stata la carica, a subire il contraccolpo è stato, invece, il peso della batteria che aumenterà del 30% per far sì che venga convogliata, nello stesso spazio fisico, tutta questa energia: un compromesso più che accettabile.

Per quanto riguarda il bagaglio energetico totale, l’Urbino 18 Electric monterà un massimo di 7 pacchi di nuove batterie, arrivando a 550 kWh complessivi di carica, contro i 300 attuali: in pratica, un’autonomia di almeno 200 chilometri, stando alle stime fornite dalla stessa Solaris.

Altre novità firmate Solaris

Il nuovo Urbino, tuttavia, non sarà l’unico ospite della mostra.

L’azienda, infatti, sta lavorando anche sul Trollino 24, il suo filobus biarticolato che, in questa nuova concezione, sarà azionato da due assi motori e dotato di una batteria da 58 kWh, capace, quindi, di staccarsi dalla rete aerea e di viaggiare autonomamente, sempre in modalità elettrica, in wireless.

 

Non resta che attendere il Busworld Europe per scoprire tutte le idee che verranno proposte.