Situato tra i comuni di Bacoli e Monte di Procida, l’Oasi di Torrefumo è una piccola laguna che attrae ogni anno tanti turisti e amanti del trekking. Infatti, l’Oasi è un sentiero che attraversa i Campi Flegrei, perfetto per effettuare una passeggiata in pieno relax. Il nome Torrefumo si deve ad una torre di avvistamento una volta presente in quest’area, ma che adesso non c’è più, la quale per comunicare utilizzava i segnali di fumo.

Il sentiero di Torrefumo

Il sentiero parte dal Monte di Procida, in particolare nel porticciolo di Marina di Acquamorta, e arriva fino a Miseno. È lungo poco più di un chilometro (circa 3 km se consideriamo andata e ritorno) ed è un percorso tra le acque dei mari della Campania e il promontorio montese. L’esperienza è davvero suggestiva: durante il percorso è possibile imbattersi in specie animali particolari, vegetazione, canneti, scogli e tanto altro. Il tutto accompagnato da un panorama immenso e meraviglioso. Non è un caso che ogni anno arrivino turisti da tutto il mondo per effettuare una passeggiata alla scoperta di un luogo incontaminato e ricco di sorprese.

Per accedere al sentiero non è necessario pagare, a meno che non sia stato organizzato un evento particolare da organizzazioni o operatori locali. Il luogo infatti viene spesso scelto per ospitare numerose iniziative e manifestazioni, che in genere sono a pagamento. Insomma, durante un soggiorno in Campania non bisogna perdersi questo piccolo ma caratteristico angolo della regione. Ma come ci si arriva al sentiero di Torrefumo? Scopriamolo insieme.

Come arrivare all’Oasi di Torrefumo

Accedere all’oasi di Torrefumo non è particolarmente complicato. Ci sono diverse possibilità per visitare l’area. In particolare, si può scegliere di prendere l’auto e quindi l’autostrada A56. Bisogna poi prendere l’uscita Pozzuoli e proseguire versi Via Guglielmo Marconi nel comune di Monte di Procida, dove è situato il sentiero. Vicino, inoltre, è presente anche un parcheggio. In alternativa, si possono utilizzare anche i mezzi pubblici e in particolare il Bus Eav. Chi sceglie questa soluzione, deve però proseguire a piedi per 2 km dalla fermata di Piazza XXVII Gennaio fino a Monte di Procida.

Sentiero di Torrefumo: alcuni consigli

Il tempo di percorrenza del sentiero è di circa 30 minuti. Pur non essendo particolarmente complicato, è comunque necessario conoscere una serie di informazioni prima di incamminarsi. Innanzitutto, bisogna essere in possesso del giusto equipaggiamento: oltre a delle comode scarpe da trekking e ad uno zaino, è necessario procurarsi anche un cappellino per ripararsi dal sole, una borraccia per l’acqua, la crema solare e la pomata per le punture degli insetti e anche una giacca antipioggia.

Durante il tragitto può essere utile portare con sé anche una macchina fotografica per immortalare i meravigliosi paesaggi. Non c’è un periodo dell’anno particolare dove poter effettuare trekking lungo il sentiero, anche se durante la primavera è possibile godersi al meglio il cammino. Inoltre, sempre per vivere un’esperienza indimenticabile, può essere utile affidarsi a delle visite guidate, in modo da garantire la massima organizzazione. Infine, bisogna sapere che Torrefumo è il luogo perfetto non solo per il trekking, ma anche per tanti altri tipi di attività. Ad esempio, è possibile effettuare yoga, meditazione, osservazione astronomica, ecc.